Tempo di sfide in noviziato: scommettiamo che…!?!

“Le sfide ti fanno scoprirecose su te stesso che nemmeno conoscevi. Esse sono ciò che fa estendere il meccanismo, ciò che ti fa andare oltre la norma.” C. Tyson

 

 

Londra, 6 giugno 1872

Phileas Fogg, nobil uomo inglese di alto rango, è al Reform Club, luogo di ritrovo di tutti i notabili di Londra. Insieme agli altri membri del club, si fa coinvolgere in una discussione riguardante le notizie pubblicate sul Daily Telegraph di quel giorno, nel quale si indica che c’è stata una grossa rapina alla Banca d’Inghilterra ed il Maharaja Mahendra Singh de Patiala, nell’anniversario della sua incoronazione regale, ha finanziato il completamento della linea ferroviaria indiana che aprirebbe così un unico percorso che permetterebbe di completare il giro del mondo in 80 giorni.

I presenti mettono in dubbio che sia davvero possibile percorrere l’intero globo in così poco tempo e nasce una discussione accesa. Phileas Fogg, non si lascia intimorire accetta di scommettere 20.000 sterline con i compagni del Club, ma concorda di portare con se una squadra fidata in grado di supportarlo.

 

Giocatore 1 Giocatore 2
Ludovica Luca
Francesco F. Marika
Serena Francesco Q.
Caterina Elena
Giulia Lorenzo

 

Fogg riceverà la somma raccolta a patto di riuscire a completare il giro del mondo in 80 giorni. Il gentiluomo parte la sera stessa portando con sé il suo nuovo maggiordomo Passepartout, la squadra fidata in supporto ed una borsa in cui ripone 20.000 sterline per le necessità del viaggio. Lasciando Londra con un treno partito alle 20:45 del 6 giugno, dovrà riuscire a rientrare alla stessa ora al Reform Club nel giorno stabilito.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *